9 ragioni per switchare al mouse verticale

copertina articolo mouse
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dopo una giornata utilizzando il mouse provi dolore? Prendi in considerazione di acquistare un mouse verticale. Inventato nel 1994 da Jack Lo, ma solo ora ha cominciato la diffusione.

Esempio di mouse verticale

Per comprendere la logica dietro a questa invenzione provate a posizionare prima mano e gomito piatti sulla scrivania, ruotate poi la mano di 80° circa come per stringere la mano a qualcuno. Avvertite la differenza? Quale posizione è più comoda?

Quando utilizziamo un mouse standard, le ossa dell’ulna e del radio sono incrociate: questo provoca l’attivazione di più muscoli nell’avambraccio, affaticandoli e aumentando il pericolo di lesioni. Una postura scorretta abituale è assolutamente sconsigliata, infatti viene compresso il nervo mediale, questo può portare a patologie come sindrome del tunnel carpale. Anche la tendinite è un sintomo diffuso tra chi utilizza molto il mouse.

Ecco i motivi per buttare il vecchio mouse e passare a quello verticale:

  1. Mantiene avambraccio e polso in una posizione di riposo naturale, minimizzando l’utilizzo dei muscoli
  2. Evita la pronazione di avambraccio e polso che comprime il nervo mediale conducendo alla sindrome del tunnel carpale
  3. Mantiene la maggior parte della parte inferiore del polso lontano dalla scrivania, riducendo ulteriormente la pressione in quella zona
Risultato immagini per vertical mouse usage"
  1. La posizione dello handshake fa sì che venga utilizzato l’avambraccio al posto del polso, utile per chi già soffre di sindrome del tunnel carpale o polsi fragili
  2. Addio tendiniti! Mantenendo una posizione neutra del polso è praticamente impossibile che vi torni la tendinite anche dopo ore di utilizzo del mouse
  3. Riduce il rischio di infortuni
  4. Ottimo anche per i mancini, solo attenti ad acquistare quello giusto
  5. È figo! Sicuramente un oggetto che non passa inosservato sulla scrivania di qualcuno
  6. Maggiore sensibilità del mouse rispetto a quello tradizionale

Ancora dubbioso?

Se ti è piaciuto l'articolo, condividilo dove preferisci!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Contattaci per avere più informazioni!

Scrivici se hai qualche domanda o se hai in mente un progetto o una collaborazione. Ti risponderemo al più presto!

Contattaci per avere più informazioni!

Scrivici se hai qualche domanda o se hai in mente un progetto o una collaborazione. Ti risponderemo al più presto!

Altri articoli che potresti trovare interessanti...